Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Tornami a la mente, anzi v'è dentro, quella

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Tornami a la mente, anzi v'è dentro, quella

../Vidi fra mille donne una già tale ../Quel, che d'odore et di color vincea IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

Tornami a la mente, anzi v'è dentro, quella
Vidi fra mille donne una già tale Quel, che d'odore et di color vincea

 
Tornami a la mente, anzi v’è dentro, quella
ch’indi per Lethe esser non pò sbandita,
qual io la vidi in su l’età fiorita,
tutta accesa de’ raggi di sua stella.

5Sí nel mio primo occorso honesta et bella
veggiola, in sé raccolta, et sí romita,
ch’i’ grido: - Ell’è ben dessa; anchor è in vita -,
e ’n don le cheggio sua dolce favella.

Talor risponde, et talor non fa motto.
10I’ come huom ch’erra, et poi piú dritto estima,
dico a la mente mia: - Tu se’ ’ngannata.

Sai che ’n mille trecento quarantotto,
il dí sesto d’aprile, in l’ora prima,
del corpo uscío quell’anima beata. -