Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Una candida cerva sopra l'erba

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Una candida cerva sopra l'erba

../Passa la nave mia colma d'oblio ../Sí come eterna vita è veder Dio IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

Passa la nave mia colma d'oblio Sí come eterna vita è veder Dio

 
Una candida cerva sopra l’erba
verde m’apparve, con duo corna d’oro,
fra due riviere, all’ombra d’un alloro,
levando ’l sole a la stagione acerba.

5Era sua vista sí dolce superba,
ch’i’ lasciai per seguirla ogni lavoro:
come l’avaro che ’n cercar tesoro
con diletto l’affanno disacerba.

" Nessun mi tocchi - al bel collo d’intorno
10scritto avea di diamanti et di topazi - :
libera farmi al mio Cesare parve ".

Et era ’l sol già vòlto al mezzo giorno,
gli occhi miei stanchi di mirar, non sazi,
quand’io caddi ne l’acqua, et ella sparve.