Catullo e Lesbia/Varianti/3. Quinzia e Lesbia - LXXXVI In Quintiam et Lesbiam

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../2. In morte del passere - III Finis passeris

../4. A Lesbia - V Ad Lesbiam IncludiIntestazione 23 dicembre 2015 75% Da definire

Varianti - 3. Quinzia e Lesbia - LXXXVI In Quintiam et Lesbiam
Varianti - 2. In morte del passere - III Finis passeris Varianti - 4. A Lesbia - V Ad Lesbiam


[p. 237 modifica]

LXXXVI.


Pag. 160.          Tum omnibus una omnes subripuit veneres.


Il codice Datano subripuit; quello del Santenio arripuit. Arripere è togliere a forza; surripere toglier furtivamente, involare. Lesbia era più bella di tutte le altre donne, le vinceva tutte, volere o non volere; non avea bisogno di ricorrere ad inganni, vinceva con la forza della sua beltà;

Νικᾷ δὲ καὶ σίδηρον
καὶ πῦρ καλή τις οὖσα,

come direbbe Anacreonte.