Costantino Beltrami da Bergamo, notizie e lettere/Introduzione

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Alla società storica di Minnesota

../Viaggi e scoperte IncludiIntestazione 26 marzo 2013 100% Biografie

Viaggi e scoperte
[p. 3 modifica]

ALLA SOCIETÀ STORICA DI MINNESOTA





Seward, celebre Ministro degli Stati Uniti d’America, stando a S. Paolo presso le fonti del Mississipì nel cuore dello Stato Novello di Minnesota, solennemente esclamò: questo è il luogo centrale donde l’agricoltura della regione più ricca dell’America settentrionale manderà suoi tributi al mondo intero. La città di Bergamo applaude a quel vaticinio, e ne affretta col desiderio l’adempimento, perchè le origini della storia di Minnesota sono collegate indissolubilmente col generoso e libero suo figlio Giacomo Costantino Beltrami, che, primo fra gli uomini civili, nel 1823 scoprì le sorgenti del Mississipì, allora tuttavia affatto selvagge.

Sul capo del Beltrami, come su quello del primo scopritore dell’America, pesò la sventura della sua nazione oppressa; laonde morì prima che la repubblica [p. 4 modifica]letteraria e scientifica, ed il suo luogo nativo, ed il Mississipì, ed il Messico, che illustrò, ne riconoscessero i meriti, gli rendessero adequati tributi di lode.

Quand’egli moriva ritirato negli Stati Papali del 1855, nell’Italia ferveva l’opera del rinnovamento, ed il proposito di rivendicare suoi diritti. Allora Gabriele Rosa da Bergamo nel giornale Rivista Veneta del 20 e 27 aprile nel 1856 in due articoli diede prima notizia in Italia delle opere e delle scoperte di Costantino Beltrami. Scritti e viaggi sui quali pochi mesi dopo dissertò nell’Ateneo di Bergamo il conte Pietro Moroni. Tre anni dopo il Municipio di Bergamo dispose in bella mostra nella sala d’ingresso alla sua Biblioteca pubblica oggetti che servirono ai viaggi del Beltrami, ed attrezzi e vestiti di selvaggi da lui raccolti nell’America, e donati morendo alla sua città natale, e vi pose a lato un bel dipinto del Professore Enrico Scuri, figurante il Beltrami spingente sua navicella presso il lago del cedro rosso, fatto per quell’occasione e donato alla patria.

Così Bergamo, pure tra i tumulti bellici, rese gli estremi onori al suo concittadino, ed attendeva fidente che la civiltà e la storia, sebbene tardi, lo risarcissero dell’ingrato oblio. Non venne delusa: giacchè il sig. Alfredo I. Hill della Società Storica di Minnesota, con lettera 9 luglio 1863 dal Quartier Generale dell’Armata a Washington al Capo Magistrato della Città di Bergamo scrisse tra l’altre cose: La Società Storica di Minnesota brama rendere giustizia al primo [p. 5 modifica]esploratore del Nord-Ovest dell’Unione Americana (Costantino Beltrami), raccogliendo notizie biografiche e memorie di lui, onde pubblicarle, ed usarne altrimenti. E con lettera 30 novembre successivo, lo stesso sig. Hill scriveva a Gabriele Rosa che gli avea spedito le notizie su Beltrami pubblicate: intendo rendere piena giustizia ai di lui meriti come scopritore, e di ristabilire i nomi da lui dati ai vari laghi che visitò, pria che lo sviluppo delle colonizzazioni induca l’imposizione d’altri nomi. (I wish to do full justice to his claim as a discover, and to restore the name given by him to the various lakes he visited, before the advancing tide of settlement shall have caused to be substitued).

Tanta sollecitudine di un egregio cittadino della grande Unione Americana (pure tra le lotte giganti per redimere la schiavitù) per un figlio di Bergamo commosse questa Città, e la Rappresentanza di essa sollecita si pose a cercare, raccogliere, ordinare tutto che potesse soddisfare ai desideri del sig. Hill e della Società di Minnesota.

Stimò raggiungere meglio lo scopo pubblicando in questo fascicolo tutti que’ materiali di qualche rilievo, che illustrano la vita, i viaggi, i lavori del Beltrami, e che potè rinvenire, aggiungendovi immagine fotografica del Beltrami tolta del dipinto dello Scuri.

Questi materiali sono così ordinati:

I.° Gli articoli riuniti di Gabriele Rosa col titolo Viaggi e Scoperte di Costantino Beltrami.

II.° De’ Viaggi e degli scritti di Costantino Beltrami, Dissertazione del conte Pietro Moroni.

[p. 6 modifica]III.° Lettere di Chateaubriand, Lafayette, Lafitte, Iullien, Rossignac, Davis, Robertson, Camonge a Costantino Beltrami.

IV.° Lettera di Costantino Beltrami al sig. Monglave Segretario perpetuo dell’Istituto Storico di Parigi.

Il Municipio di Bergamo, interprete del sentimento della Città, ringrazia cordialmente la Società Storica di Minnesota per l’onore che rende al proprio concittadino Beltrami ed alla civiltà, offre in segno di riconoscenza il tenue tributo di questa pubblicazione, e confida che ciò aggiunga nuovo e forte anello a stringere il libero e grande popolo dell’Unione Americana col popolo Italiano.

Bergamo dal Palazzo di Città il 1.° Gennajo 1865.



Assessori Bana dott. Benedetto.
Negrisoli rag. Marcantonio.
Milesi Ing. Angelo.
Ginammi dott. Cristoforo
Marenzi nob. Giulio.
Casali avv. Giuseppe.
Comaschi cav. Luigi.
Moretti rag. Alessandro.