Dentro al candido sen, tra le mammelle

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Giambattista Pucci

Indice:AA. VV. - Lirici marinisti.djvu Sonetti Letteratura II. Gli occhi e il seno Intestazione 3 agosto 2022 100% Da definire

Ardo quando talor vien ch'io rimiri Era il vel di madonna al volto e al crine
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Giambattista Pucci
[p. 184 modifica]

II

GLI OCCHI E IL SENO

     Dentro al candido sen, tra le mammelle,
stese madonna la man bianca al core,
e da’ giri lucenti il vivo ardore
rivolse a un punto istesso in questa e in quelle.
     Biancheggiar, lampeggiar nevi e fiammelle,
de’ begli occhi e del sen foco e rigore,
fatto un misto di luce e di candore,
qual tra ’l latte del ciel fanno le stelle.
     De le mamme e del sen la candidezza,
emula al latte, unita allor splendea
dei luminosi giri a la chiarezza.
     Questa in quella a vicenda in guisa ardea,
che un confuso di luce e di bianchezza
quinci i begli occhi e quindi il sen parea.