Favole di Esopo/Dell'Asino, ed il Buffone

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Dell'Asino, ed il Buffone

../Di un Villano, che volle diventar Soldato ../Degli Ucelli IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Dell'Asino, ed il Buffone
Di un Villano, che volle diventar Soldato Degli Ucelli
[p. 250 modifica]

Dell’Asino, ed il Buffone. 290.


Si sdegnò l’Asino, che il Buffone fosse così onorato, perchè ogni giorno tirava correggie, e disse: Io ne tiro maggiore di lui e che non puzzano, come le sue.

Sentenza della favola.

La favola dimostra che la grazia, che si ha, è quella per la quale alcuno è grato; cosa, che non gli avviene solo per l’operare ch’egli fa.