Favole di Esopo/Di un Tedesco, che non voleva Cristieri

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di un Tedesco, che non voleva Cristieri

../Di un geloso di sua Moglie ../Dell'Asino, ed i Lupi IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di un Tedesco, che non voleva Cristieri
Di un geloso di sua Moglie Dell'Asino, ed i Lupi
[p. 251 modifica]

Di un Tedesco, che non voleva Cristieri. 295.


Un Tedesco infermo, fece chiamare i Medici, i quali dissero, conosciuta la sua infermità, che bisognava far li Cristieri. Inteso questo il Tedesco, entrò in tanta colera, che uscì dal letto, e cacciò via i Medici, dicendo: ignoranti, mi duole la testa (come vi ho detto più volte) e voi mi volete medicare il tergo, dovè non ho mal’alcuno, e che sia il vero, vedetelo quì. [p. 252 modifica]

Sentenza della favola.

La favola riprende la impazienza degli infermi.