Fiore/XXIX

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XXIX

../XXVIII ../XXX IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75%

XXVIII XXX

 
L’Amante

 Quando Gelosia vide il castel fatto,
Sì si pensò d’avervi guernimento,
Ch[ed] e’ non era suo intendimento
Di renderlo per forza néd a patto.4

 Per dare a’ suo’ nemici mal atratto,
Vi mise dentro gran saettamento,
E pece e olio e ogn’ altro argomento
Per arder castel di legname o gatto,8

 S’alcun lo vi volesse aprossimare:
Ché perduti ne son molti castelli
Per non prendersi guardia del cavare.11

 Ancor fe’ far traboc[c]hi e manganelli
Per li nemici lungi far istare
E servirli di pietre e di quadrelli.14