I genitori alla sposa

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Giacomo Zanella

1868 G Indice:Versi di Giacomo Zanella.djvu Poesie letteratura I genitori alla sposa Intestazione 19 dicembre 2011 100% Poesie

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Versi di Giacomo Zanella


[p. 166 modifica]

I GENITORI ALLA SPOSA.1

___


PER NOZZE.

__


     O superstite al nembo, unica rosa
Di orto sfiorito! Impazïente all’ara
Altri ti chiama ed all’ambita sposa
                             4Serti prepara.

     Ghirlande a noi non chiedere nè canto,
Indizio, o figlia, di giocondo affetto.
Ben sai da quanti soli abiti il pianto
                             8In questo tetto.

     Figlia, tu parti. Nella nova stanza
Reca le grazie dell’ingenuo viso;
Resti a’ tuoi genitor la rimembranza
                             12Del tuo sorriso.


[p. 167 modifica]


     Diletta, addio. Noi muti e solitari
A te pensando affretteremo i giorni
Che di un tenero pegno a’ vecchi lari
                             16Bella ritorni.

     Dolce il pianto sarà, se con quegli occhi
E con quel volto sì pensoso e bello
Redivivo ci ponga in sui ginocchi
                             20Il tuo fratello.

Note

  1. Pochi anni innanzi era morto l’unico fratello della sposa.