Io cerco moglie!/XI

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XI. La viola mammola

../X ../XII IncludiIntestazione 2 agosto 2016 75% Da definire

X XII
[p. 99 modifica]

XI.


LA VIOLA MAMMOLA.


Era un bel pomeriggio di maggio, come si legge nelle descrizioni, e io do ordine a Biagino di fare un giro, piano piano, per i dintorni dove si trovano le collinette verdi con sopra le villette bianche con le finestre aperte.

Cerchiamo di individuare quale sarà la villetta della signora dalle caramelle.

Eravamo ai piedi di una salita e guardavo attorno, quando sento: drin, drin, drin! e vedo dall’alto della strada venir giù a scatto libero una bicicletta con sopra una signorina, dritta. Scarta e passa via come un lampo. — Quella lì è lei! Non l’ho potuta veder bene in faccia, ma dev’esser lei.

Infatti, dopo un quarto d’ora, ecco che la vedo [p. 100 modifica]tornare indietro: ma questa volta a piedi, e in compagnia d’un uomo: il papà.

Carina! Era andata incontro al suo papà. Venivano su tutti e due, piano piano, soli soli, parlando fra loro, e non hanno badato nemmeno alla mia automobile ferma. D’altronde io ero così ben truccato con gli occhiali e col berretto che non mi avrebbero mai potuto riconoscere.

In faccia non la ho potuta veder bene nè meno allora; ma come figura, molto carina.

Un po’ faceva caro al suo papà con la manina; un po’ faceva festa ballonzolando avanti per la via, e poi si appendeva al braccio del papà, che conduceva lui la bicicletta a mano. Come si dondolava graziosa anche lei al braccio del papà!

Ho potuto individuare anche la villetta: un che di mezzo tra la casa rustica e la villa; un cancelletto ben verniciato, un vialetto con sassolini tenuti puliti. I margini del vialetto sono formati da alberelli fruttiferi a spalliera; e lungo il vialetto, gran vasi di limoni. Poi intorno c’è l’orto. Nell’orto vi sono piselli, insalata, ed altra botanica da mangiare.

Una mattina, presto, ho veduto la signora Caramella che impartiva comandi a una servetta. Cocodè, cocodè! si avanza una superba schiera [p. 101 modifica]di galline. Non è molto fine tutto ciò: ma si può considerare sotto l’aspetto dell’home inglese; e allora diventa fine. Del resto, una signora che attende alla pollicoltura presenta ottime garanzie.

Quanto alla signorina, ho osservato che tutti i giorni, verso quell’ora del pomeriggio, va incontro al suo papà fin dove arriva il tram con l’ultima fermata.

Venerdì soltanto la signorina non è venuta.

Verso le dieci del mattino, la servetta viene giù con la sporta a far la spesa nelle botteghe fuori di porta.

Ho deciso: affronto la servetta. La apposto in una svolta della strada.