Io vidi

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Vittoria Aganoor

XIX secolo I Indice:Boyajian - Armenian legends and poems.djvu poesie/Scritture di donne letteratura "Io vidi" Intestazione 8 ottobre 2008 75% poesie

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Armenian Legends and Poems


[p. 123 modifica]

“IO VIDI”


By VITTORIA AGANOOR POMPILJ


 
Accostarsi all'oscuro
mio letto, dalle porte
raggianti, io vidi il puro
4angiolo della morte.

Una dorata ciocca
velava gli occhi suoi:
rideva la sua bocca
8sorridendo: — Mi vuoi? —

Rapita io nella bianca
sua desiata faccia,
io, di vane opre stanca,
12a lui tendo le braccia;

e, mentre l'affannoso
mio cor s'apre alla fede
del perfetto riposo
16che solo egli concede;

mi sibila vicina
una maligna voce:
“Destati; orsù, cammina,
20ripiglia la tua croce!”