La Cesarina

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
L

canti cantastoria La Cesarina Intestazione 27 agosto 2011 25% canti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Scinnu de le muntagne caddhripuline
nu ssacciu ci la trou la Cesarina.

2Ohi Cesarina mia, Cesarina cara,
'mmienzu allu piettu tou 'nc'è nna catina.

3E ttie la porti an piettu e ieu la tegnu a mmanu
e tutti ddoi 'ncatenati sciamu.

4Oh Giudice ci puerti la pinna a mmanu
nu mme la fare longa la mia cundanna.

5Ca nun aggiu 'ccisu e mancu aggiu rubbatu
pe' nna 'nfamata donna stau carciratu.

6Ca ci ole Diu cu cangia stu guvernu
la terra la caminu parmu parmu.

7Ohi Ceserina cara, Ceserina mia,
le carceri de Lecce nun le sapia.

8Le carceri de Lecce nu'le sapìa,
me l'hanne fatte 'mparare Ceserina mia.

9Le carceri de Lecce su cruci cruci,
de lu luntanu passanu ll'amici.


Traduzione


Scendo dalle montagne Gallipoline,
non so se trovo la Cesarina.
  
2Oh Cesarina mia, Cesarina cara,
in mezzo al petto tuo c'è una catena.
  
3E te la porti nel petto ed io la tengo in mano
e tutt'e due incatenati andiamo.
  
4Oh, giudice se hai la penna in mano,
non darmela lunga la condanna.

5Perché non ho ucciso e nemmeno rubato,
per un'infamata donna sono carcerato.
  
6Che se Dio vuole cambia questo governo,
la terra la attraverso palmo a palmo.

7Oh, Cesarina mia, Cesarina cara,
le carceri di Lecce non le conoscevo.
  
8Le carceri di Lecce non le conoscevo,
me l'hanno fatte conoscere Cesarina mia.
  
9Le carceri di Lecce sono croci croci,
gli amici passano da lontano.