La Cicceide legittima/I/CCCXXVII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CCCXXVII ../CCCXXVI ../CCCXXVIII IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CCCXXVI I - CCCXXVIII
[p. 165 modifica]

L'Autore terminato il Poema della Cicceide si licenzia dalla materia, e da' Lettori.

cccxxvii.

O Sempre per me pure in questa parte
     Fecondi, e fertilissimi C ....
     Ond’avvien, che’l mio stil benché senz’arte,
     4Chiaro da Battro a Tile omai risuoni.
Lettori, e voi, che tutte a parte a parte,
     Scorrendo queste mie composizioni
     Feste applauso cortese a le mie carte
     8A stimol di benigne inclinazioni,
Tempo è già di far punto. I Prati omai
     Han bevuto a bastanza, e ben vegg’io
     11Che su questa materia ho detto assai.
Ecco dunque vi lascio, e chiudo il rio
     Bramoso di perdon, se vi stancai,
     14O miei Lettori, o miei C .... addio.