La Cicceide legittima/I/CCCXXVIII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CCCXXVIII ../CCCXXVII ../CCCXXIX IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CCCXXVII I - CCCXXIX
[p. 166 modifica]

Alli PP.G.... per non voler’ammettere D. Ciccio nella loro Compagnia.

cccxxviii.

QUel non ricever nella Compagnia
     D. Ciccio, in cui son qualità sì rare,
     Ch’opra non sia lodevole, nè pia,
     4A dir la verità, Padri, mi pare.
Poichè siccome in vita egli saria
     Di perfette virtù degno esemplare,
     Così dopo la morte esser potria
     8Di grande ornato a qualche vostro altare.
Mentre se mai quel corpo benedetto
     Fosse, dopo pagato il mortal dazio
     11In un reliquiario al fin ristretto,
Scriver vi si potria dentro lo spazio:
     In questo picciol Tabernacoletto
     14Si conserva un C.... di S. I.....