La Cicceide legittima/I/CCXXIV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CCXXIV ../CCXXIII ../CCXXV IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CCXXIII I - CCXXV
[p. 114 modifica]

La Solitaria Malinconia, e solitudine di D. Ciccio.

ccxxiv.

ESsi al pover D. Ciccio augumentata
     Sì fattamente la Malinconia,
     Che con una ceraccia emaciata
     4Pare il ritratto de la Carestia.
Datosi a solitudine ostinata
     il dì stà sempre in Casa, e sol va via
     Girando, come un’anima dannata
     8Di notte tempo senza compagnia.
Or se ben v’è chi ciò crede un effetto
     Prodotto da malefiche invasioni;
     11Pure io lo stimo un natural difetto;
Ch’ove di notte sogliono i C....
     Andar vagando a lor piacere in letto,
     14Il dì stan sempre chiusi entro i Calzoni.