La Cicceide legittima/I/XLIV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

XLIV ../XLIII ../XLV IncludiIntestazione 10 agosto 2012 100% da definire

I - XLIII I - XLV
[p. 23 modifica]

La solitudine ippocondrica di D. Ciccio.

xliv.

D. Ciccio, e non si sà per qual cagione,
 Ha dato in una gran malinconìa;
     Onde sempre sta sol, ne più, qual pria,
     4Si vede a praticar tra le persone;
Anzi a termine tal d’alterazione
     E’ giunta la sua fissa ippocondria,
     Che nè pure a veder chi va per via,
     8S’affaccia più sul solito balcone.
Ma come con politica maestra
     Per più di stima i Re de’ Turchi usoro
     11Sempre alla solitudine silvestra,
Così pure i C .... per più decoro,
     Senza nè pur mai farsì a la finestra,
     14Stan ritirati sempre in casa loro.