La Cicceide legittima/II/LII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

LII ../LI ../LIII IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

II - LI II - LIII
[p. 199 modifica]

La bellezza di D. Ciccio.
Al Sig. Matteo Regali.

lii.

MAtteo, quando si fè quella disputa
     Di chi fosse il più bel tra gli Uditori,
     Dissi, dando a D. Ciccio i primi onori,
     4Ch’al volto suo la palma era dovuta:
Ma quando venne ad esser risaputa
     Tal decision da’suoi Competitori,
     Ne fer querele, strepiti, e gridori.
     8Come di grave ingiuria ricevuta;
Or per sedar questo bisbiglio insano,
     E porre omai sì gran tempesta in calma,
     11Col mostrar, che dal ver non m’allontano,
Io torno a dir, né lo ridico in vano,
     Che ’l suo mostaccio merita la palma,
     14Ma merita la palma d’una mano.