Le poesie di Catullo/33

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
33

../32 ../34 IncludiIntestazione 6 settembre 2010 100% poesie

Gaio Valerio Catullo - Poesie (I secolo a.C.)
Traduzione dal latino di Mario Rapisardi (1889)
33
32 34
[p. 35 modifica]

Ai bagni esimio nel far man bassa
     Babbo Vibenio, figlio bardassa,

(Giacchè le granfie l’uno ha rapaci
     Quanto le natiche l’altro voraci)

5O perchè al diavolo non ve n’andate?
     Ormai sa il popolo le birbonate

Del padre; e l’ispide lacche, o figliuolo,
     Non le puoi vendere più un soldo solo.