Levia Gravia/Libro II/Roma

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../Curtatone e Montanara

../Per il trasporto delle reliquie di Ugo Foscolo in Santa Croce IncludiIntestazione 4 gennaio 2012 100% Poesie

Libro II - Curtatone e Montanara Libro II - Per il trasporto delle reliquie di Ugo Foscolo in Santa Croce
[p. 363 modifica]


XXVIII.1

ROMA


Date al vento le chiome, isfavillanti
Gli occhi glauchi, del sen nuda il candore,
Salti su ’l cocchio; e l’impeto e il terrore
4Van con fremito anelo a te d’avanti.

L’ombra del tuo cimier l’aure tremanti,
Come di ferrugigno astro il bagliore,
Trasvola; e de le tue ruote al fragore
8Segue la polve de gl’imperi infranti.

Tale, o Roma, vedean le genti dome
La imagin tua ne’ lor terrori antichi:
11Oggi una mitra a le regali chiome,

Oggi un rosario che la man t’implichi
Darti vorrien per sempre. Oh ancor del nome
14Spauri il mondo e i secoli affatichi!



Note

  1. [p. 398 modifica]Tale, o simigliante, è la imagine di Roma nelle medaglie: vedi anche Claudiano, In Prob. et Olisbr. cons. v. 77 e segg.