Locar sovra gli abissi i fondamenti

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Beccuti

L Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Locar sovra gli abissi i fondamenti Intestazione 4 novembre 2017 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri


[p. 123 modifica]

FRANCESCO COPETTA1


Locar sovra gli abissi i fondamenti
     Dell’ampia terra, e come un piccio velo
     L’aria spiegar con le tue mani, e il Cielo
     E le stelle formar chiare, e lucenti;
5Por leggi al mare, alle tempeste, ai venti,
     L’umido unire al suo contrario, e il gelo;
     Con infinita providenza e zelo
     E creare e nutrir tutti viventi,
Signor fu poco a la tua gran possanza:
     10Ma che tu Re, tu Creator volessi
     E nascer, morir per chi t’offese;
Cotanto l’opra de’sei giorni avanza
     Ch’io nolso dir, nol san gli angeli stessi:
     Dicalo il Verbo tuo, che soll’intese.

  1. La Creazione, e la Redenzione.