Memorie e documenti sulla fondazione della Biblioteca Popolare Circolante di Prato/Estratti di Articoli di Giornali

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Estratti di Articoli di Giornali

../Lettere di Personaggi illustri ../Elenco dei Soci onorari e donatori IncludiIntestazione 26 marzo 2019 100% Da definire

Lettere di Personaggi illustri Elenco dei Soci onorari e donatori
[p. 43 modifica]

Estratti di Articoli di Giornali.


Facciamo plauso ad una bella istituzione iniziata in Prato da alcuni studenti col nome di Società di Lettura, all’oggetto di diffondere l’istruzione in tutte le classi e di promuovere specialmente la cultura popolare raccogliendo le utili ed interessanti attualità della stampa Italiana.

Se lo spirito di codesta Società sarà ben compreso, si vedrà in breve sorgere in Prato una di quelle famose biblioteche circolanti tanto comuni negli Stati Uniti, ove la classe operaia dopo le fatiche dell’arte, si addestra alla ginnastica intellettuale a far tesoro di notizie e cognizioni utilissime, capaci di fare sviluppare nuovamente anco sotto la rozza saja dell’artigiano i genii di Watt, Franklin, Stephenson e Lincoln. In tempi in cui l’istruzione popolare tanto è necessaria, l'idea d’una Società di Lettura circolante dovrebbe essere attuata in ogni città Italiana, affinchè l'istruzione non fosse più un monopolio della classe agiata, ma sivvero fosse repartita anco nelle infime classi, poiché l’istruzione è un mezzo necessario all’educazione, e dessa è quella sola che può e dee darci l’unità morale Italiana, la concordia degli spiriti, la consistenza dell’assetto nazionale. [p. 44 modifica]Sappiamo che anco a Livorno le Pie scuole hanno formato una biblioteca circolante per diffondere il più possibilmente l’amore della buona lettura.

Noi auguriamo ad ambedue una lunga vita ed una grande estensione, e così l’Italia andando a paro nel progresso colle più civili nazioni, potrà tornare un altra volta maestra delle genti.

Giornale La Nazione 11 Settembre 1862.


Prato. Si è organizzata una Società avente per scopo di raccogliere le più utili e interessanti opere che si pubblicano dalla stampa Italiana all’oggetto di formare una Biblioteca Circolante per l’istruzione del popolo.

Questa istituzione nuova in Italia e che è riuscita di tanto vantaggio all’ America sarebbe desiderabile, prendesse estensione anco nel nostro paese.

Chiunque amasse concorrere a favorire la Biblioteca suddetta avrà cura di regalarla di quei libri di cui potesse disporre sicuro di far cosa sommamente commendevole.

Il Maestro di Scuola 6 Dicembre 1862 Ferrara.


È questo il secondo anno di vita della Biblioteca Circolante Pratese. Considerevole si è il numero dei soci, specialmente se vuolsi aver riguardo alle proporzioni della popolazione di una piccola città come Prato, e all’indole manifatturiera di quelli abitanti che sono essenzialmente occupati nelli affari, nelle industrie e nel lavoro. Pur tuttavolta siamo in grado di assicurare che l’Istruzione vi è coltivata e le letture circolanti vi portano grandi e positivi vantaggi, e questi tanto più saranno manifesti quanto più [p. 45 modifica] s'aumenterà il numero dei libri, il quale mostra infatti indubitatamente di accrescersi in particolar modo pei doni che un’istituzione sì lodevole, patriottica ed umanitaria, riceve continuamente dalla maggior parte dei pubblicisti e delli illustri personaggi italiani, i quali riconoscendo l’importanza di essa e l’utilità che arreca col diffondere l’istruzione nella massa popolare, le hanno reso i meritati omaggi; e fra questi i nomi di Tommasèo, e Lambruschini ci dispenseranno dal citare una lunga serie di Senatori e Deputati e di altri patriotti della Penisola. Resta solo a far voti che le altre città imitino si nobile esempio, dappoichè è nelle armi e nella istruzione che debbono poggiare le speranze di una completa e durevole rigenerazione Italiana.

Giornale di Pisa 6 Febbraio 1863.

Vedasi anco La Nazione 29 Gennaio 1863.

Vedasi anco Rivista Italiana 2 Febbr. 1863, e

L'Educatore Italiano. Dicem. 1863, N.°50.


Biblioteca Circolante = Si è costituita da qualche tempo in Prato una Società che ha per iscopo il raccogliere le interessanti attualità della stampa Italiana ed i libri più utili ed istruttivi all’ oggetto di formare una Biblioteca Circolante per l’istruzione del popolo. L’esistenza di questa Biblioteca fu annunziata con elogio ed accolta con soddisfazione dal Giornalismo Italiano.

Questa istituzione nuova in Italia e che ha prodotto tanti vantaggi nell’America e nell’ Inghilterra, sarebbe desiderabile prendesse estensione nel nostro paese , in cui tanto è necessaria l’istruzione della classe operaia. [p. 46 modifica]Il Dott. Antonio Bruni, a cui si deve il pensiero dell’Istituzione, ha dato alla luce un eloquente discorso da lui pronunciato in un’adunanza della Società, tendente a dimostrare i vantaggi e ad eccitare gli amici dell’istruzione popolare a promuoverla ed ajutarla.

Il Dott. Bruni dice nel suo discorso: ec. Giornale dell'Associazioni Operaie Italiane Genova 17 Genn. 1864.


Il dì 15 la Società di Lettura Circolante di Prato, tenne la terza annua adunanza. Il Dott. Antonio Bruni disse alcune belle e savie parole intorno allo scopo della Società e al suo progressivo sviluppo. Noi faciam plauso a quei benemeriti cittadini che con il loro zelo ed ajuto fecero prosperare una sì utile istituzione che desideriamo imitata in tutte le città Italiane.

Gior. La Chiacchiera 5 Dicembre 1863.


Biblioteca circolante in Prato. Ad occasione della adunanza generale di questa utilissima Società , il Dottor Bruni da Prato profferiva un lodatissimo discorso tutto pieno d’affetto per le classi operaie e spirante i più retti intendimenti a prò delle stesse. Appena avremo un po’ di spazio nel nostro giornaletto ne riferiremo alcuni brani e lo facciamo tanto più volentieri, in quanto che questi discorsi valgono possentemente ad esprimere qual concetto si vada formando nelle diverse parti di Italia onde combattere la ignoranza, l’abbiezione, la miseria ed il vizio. — Dalla lettura che abbiamo fatto di questo discorso possiam dire che le negre macchie dell’animo umano non hanno un nemico più deciso, vigoroso e [p. 47 modifica] risoluto del Dottore Antonio Bruni Presidente della Biblioteca Circolante in Prato.

Giornale degli Operai, Genova 3 Gennaio 1864.


Biblioteche Circolanti

È questa una stupenda istituzione assai popolarizzata in America in Inghilterra ed in Francia, ma sino ad ora poco generalizzata in Italia.

Tra le poche che esistono nel nostro paese va notata come una delle meglio organizzate quella di Prato, di cui già tenemmo parola, diretta dal Dottore Antonio Bruni.

Ecco alcuni brani di un discorso col quale lo stesso inaugurava in quest’anno l’assemblea di quella Società

Memorie e documenti sulla fondazione della Biblioteca Popolare Circolante di Prato (page 49 crop).jpg
Memorie e documenti sulla fondazione della Biblioteca Popolare Circolante di Prato (page 49 crop).jpg


Bravo Signor Bruni, abbiatevi le nostre sincere congratulazioni , voi siete uno di quegli uomini che sono la benedizione del paese ove vivono.

Giornale degli Operai. 17 Aprile 1864.


Il Senatore Prefetto della Provincia di Firenze inviava alla Società per la lettura popolare istituita in Prato lire It. 50 da erogarsi in acquisti di libri utili ed istruttivi concorrendo cosi all’ampliamento della Biblioteca circolante fondata da cotesta Società.

Mentre siamo lieti di poter registrare questo dono, non cessiamo di raccomandare una istituzione cotanto utile a quanti hanno fede nella rigenerazione italiana, la quale non può ottenersi colle sole baionette, sivvero coll’educazione intellettuale, morale, civile del popolo, vera ed unica igiene sociale come la chiamava il Dupin, troppo necessaria a questi [p. 48 modifica] giorni, da tutti a parole riconosciuta ma in realtà da pochi messa in opera e applicata saviamente agli urgenti bisogni della Penisola.

Giornale La Nazione, 3 Febbraio 1864.

Vedasi anco Gazz. di Firenze. Febbraio 1864.


La Società per la Biblioteca Circolante ha per scopo di facilitare a tutti l’acquisto di quelle pratiche e salutari cognizioni che son necessarie a rendere ogni cittadino intelligente nell’industria e nel lavoro, onesto nel costume, genoroso nell’azioni. Le parole dette dal Preside Dott. Bruni (nell’adunanza 15 Novembre 1863) sono improntate di caldo amore pel progresso intellettuale e morale delle moltitudini.

La Medicina Comunale, Seregno disp. 4.ª Apr. 1864.


Il nostro Giornale ha reso un vero servizio dando notizia della Biblioteca Circolante istituita in Prato sulla proposta del Dott. Bruni. Infatti 1’ esempio di Prato sta per esser seguito dal borgo di Rosate ( Provincia di Pavia) dove un benemerito, il De Alberti, inizia l’istituzione col regalo di circa 200 volumi ec.

Giorn. dell’Associaz. Operaie It. 21 Feb. 1864.


Biblioteche Popolari. Una delle più utili cose che si potrebbe fare per l’istruzione popolare sarebbe quella d’istituire una Biblioteca in ogni comune, tutti sanno come acciò si adoperi nell’Alsazia il benemerito Giovanni Macé ec.

Memorie e documenti sulla fondazione della Biblioteca Popolare Circolante di Prato (page 49 crop).jpg

Ad ogni modo vediamo con piacere i tentativi isolati che si vanno facendo quà e là, ed è giusto registrarli. Di una Biblioteca di Prato ci vien [p. 49 modifica] notizia per mezzo di un elegante discorso ivi pronunciato dal Dottore Antonio Bruni. Questo discorso s’aggira sull’importanza capitale di questa specie di Biblioteche e sul modo di ordinarle ec.

Museo di Famiglia, Milano 17 Dicembre 1865.


Fondazione di Biblioteche Popol. in Italia


Il Dottore Antonio Bruni ci diresse da Prato lo Statuto che regge la Società per la Lettura Popolare di cui egli è benemerito Presidente. Questa società venne istituita nell’anno 1861 e ha per scopo di fornire libri di lettura popolare verso la tenue corresponsione mensile di centesimi 40. Questa società possiede 30 opere periodiche di carattere educativo ed una ricca collezione di libri ottimamente scelti.

Non conosciamo per anco il numero dei soci ascritti a questa eccellente istituzione, ma da chi la presiede ci venne data la promessa di offrirci fra breve ogni opportuna notizia sull’andamento pratico della stessa: e noi ci faremo un debito di tenerne ragguagliati i nostri lettori, ec.

Patria e Famiglia Giornale dei Congressi Pedagogici Ital. Milano, Disp. 21. 22.ª an. V. 1865.


Biblioteca Circolante a Prato. Questa Biblioteca fondata fino dal 1861 per opera del Dottore Antonio Bruni già si rende utilissima al popolo di quella colta città, ne saranno benemeriti quelli che offriranno ad essa alcun dono in libri e i loro nomi verranno pubblicati e ascritti nell’Albo dei Soci Onorari.

La Donna e la Famiglia. Genova. Marzo 1866.

[p. 50 modifica]Biblioteca Circolante in Prato. Si è organizzata fino dal 1861.

Memorie e documenti sulla fondazione della Biblioteca Popolare Circolante di Prato (page 49 crop).jpg
Memorie e documenti sulla fondazione della Biblioteca Popolare Circolante di Prato (page 49 crop).jpg

Vogliamo credere che non mancheranno offerenti onde aiutare una istituzione così utile: da parte nostra, mentre facciamo caldi voti per la prosperità della stessa, le inviamo in dono un modesto quanto utile libricciuolo del Dottore David Chiossone: Il Dottore Omobono, nozioni d’Igiene.

Giornale degli Operaj, Genova 4 Marzo 1866.

Vedasi anco Gazzetta del Popolo di Firenze 3 Marzo 1866.


Società per la Lettura popolare in Prato.

Questa lodevole Società fu organizzata fino dal 1861: è inutile che spendiamo elogi per i vantaggi che Società di questo genere hanno prodotto in Inghilterra ed in America. Raccomandiamo a tutti coloro che hanno a cuore il miglioramento delle classi operaie di favorir questa utile istituzione di quell’opere che reputeranno più convenienti al conseguimento di uno scopo tanto filantropico.

Gazzetta di Firenze, 7 Febbraio 1866.

Vedasi anco l'Educatore di Genova, 10 Marzo 1866, N.° 10 anno 4.°

Letture di Famiglia fondate dal Thouar e Gellini, Firenze. Dispensa 8.ª Febbraio 1866, pag. 509 a 510.

L’Alba. Genova, N.° 11, 15 Marzo 1866.