O salute d'ogni occhio che ti mira

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sennuccio del Bene

XIV secolo O Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu Letteratura O salute d'ogni occhio che ti mira Intestazione 20 settembre 2016 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime scelte di poeti del secolo XIV/Sennuccio del Bene


[p. 204 modifica]

     O salute d’ogni occhio che ti mira,
Conforto d’ogni mente isbigottita;
O chiara luce di nuovo apparita,
4Lo cui splendor ciascun veder disira;
     O pace d’alme, o vincitrice d’ira;
O angiola discesa in questa vita.
Di tal bellezza e di virtù vestita,
8Ch’ogni uom per meraviglia a te si tira;
     Chè, a veder l’angelico piacere
Che spande la tua gaia giovinezza,
11Ogni altro che si vede fa sparere:
     In te perfetta fu la gentilezza.
In te riluce valor e savere,
14In te è assembrata ogni bellezza.