Opera:Filocolo

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Filocolo
Prima edizione: 1336
Edizioni disponibili nelle varie lingue:
Giovanni Boccaccio's Filocolo.gif

Filocolo o, secondo il suo significato etimologico, Fatica d'amore, è uno dei primi lavori di Giovanni Boccaccio. È il primo romanzo avventuroso della letteratura italiana scritto in prosa in volgare (mentre i romanzi delle origini erano poemi scritti in versi).

Questa opera appartiene alla giovinezza di Boccaccio, scritta durante il suo soggiorno a Napoli nel 1336.

I due protagonisti sono Florio, figlio del Re di Spagna, e Biancifiore, un'orfana. Essi si amano dopo essere cresciuti insieme e sono costretti ad affrontare molte peripezie e disgrazie che li dividono, ma alla fine, dopo numerosi viaggi di Florio alla ricerca dell'amata sotto lo pseudonimo di Filocolo, riescono a coronare il loro amore.

Edizioni disponibili[modifica]

Edizioni disponibili su Wikisource[modifica]

Altre edizioni italiane[modifica]

Quattrocento[modifica]

  • Comincia il Philocolo di M. G. Bocchach, Maestro Giovanni Piero di Magonza, Firenze, 12 novembre 1472
  • Incomencia il libro primo di Florio e Bianzafiore chiamato Philocolo che tanto a dire quanto amorosa fatica composto per il clarissimo poeta miser Iohanne Boccacio da Certaldo ad instancia di la illustre: et generosa madonna Maria. figliola natural e delinclito Re Ruberto, Gabriele e Filippo di Piero, Venezia, 20 novembre 1472 (IC)
  • Philocolo di Messer Iohanni Boccacio da Certaldo, Dominico da Vespola, Milano, 1476 (GB)
  • Il Philocolo di Messer Iohanni Boccacio da Certaldo, Phil de Lavagnia, Milano, 1478
  • Incomencia il libro primo di Florio e Bianzafiore chiamato Philocolo che tanto a dire quanto amorosa fatica composto per il clarissimo poeta miser Iohanne Boccacio da Certaldo ad instancia di la illustre: et generosa madonna Maria. figliola naturale delinclito Re Ruberto, Sixto Riessinger, Napoli, 1478
  • Incomencia il libro primo di Florio e Bianzafiore chiamato Philocolo che tanto a dire quanto amorosa fatica composto per il clarissimo poeta miser Iohanne Boccacio da Certaldo ad instancia di la illustre: et generosa madonna Maria. figliola naturale delinclito Re Ruberto, Filippo di Piero, Venezia, 1481
  • Incomencia il libro primo di Florio e Bianzafiore chiamato Philocolo che tanto a dire quanto amorosa fatica composto per il clarissimo poeta miser Iohanne Boccacio da Certaldo ad instancia di la illustre: et generosa madonna Maria. figliola naturale delinclito Re Ruberto, Pasquale, Venezia, 1487
  • Libro di Florio et di Bianzafiore chiamato Philocolo composto per Misser Iohanni Boccaccio da Certaldo, Pellegrino Pasquale, Bologna, 1488
  • Philocolo vulgare: Incomencia il libro primo di Florio e di Bianzafiore chiamato Philocolo che tanto a dire quanto amorosa fatica composto per il clarissimo poeta Misser Ioanni Boccacio da Certaldo ad instantia de la illustre e generosa madona Maria figliuola naturale de linclito Re Ruberto, Antonio da Gusago Bresano, Venezia, 1497

Cinquecento[modifica]

  • Philocolo vulgare: Incomincia il libro primo di Florio e di Bianzafiore chiamato Philocolo che tanto e a dire quanto amorosa fatica composto per il clarissimo poeta Misser Ioanni Boccacio da Certaldo ad instantia de la illustre e generosa madona Maria figliola naturale de linclito Re Ruberto, Domenico Pincio, Venezia, 21 aprile 1503 (GB, GB, GB)
  • Philocolo in lingua volgare tosca composto per el singular orator e poeta diter Joanni Boccatio da Certaldo in nel qual soto velamento de amor se contien soto brevita tutta lhumana vita., Augustino de Zanni da Portese, Venezia, 10 aprile 1514 (GB, GB, GB)
  • Innamoramento di Florio e di Bianzafiore chiamato Philocolo che tanto a dire quanto amorosa fatica conposto per il clarissimo poeta messer Joanni Boccatio da Certaldo ad instantia dela illustre e generosa madonna Maria figliuola naturale de linclito Re Roberto. Novamente Stampato. Venezia, 22 maggio 1520 (GB)
  • Philocolo, opera elegantissima de lo excellente poeta e oratore Joane Boccacio, Milano, 25 maggio 1520 (GB)
  • Philocolo, opera elegantissima de lo excellente poeta e oratore Joane Boccacio, Milano, 1524
  • Il Philopono di Messer Giovanni Boccaccio, infino a qui falsamente detto Philocolo, diligentemente da Messer Tizzone Gaetano da Pofi rivisto con privilegio, Jacobo da Lecco, Venezia, 1527
  • Il Philopono di Messer Giovanni Boccaccio, infino a qui falsamente detto Philocolo, diligentemente da Messer Tizzone Gaetano da Pofi rivisto con privilegio, Jacobo da Lecco, Venezia, 1528
  • Il Philocolo di Messer Giovanni Boccaccio novamente corretto, Francesco di Alessandro Bindoni e Mapheo Pasyni, Venezia, marzo 1530 (GB, GB, GB)
  • Il Philocolo di M. Giovanni Boccaccio nuovamente revisto., Nicolo di Aristotile detto Zoppino, Venezia, 1530 (GB)
  • Il Philocopo di Messer Giovanni Boccaccio, in fino a qui falsamente detto Philocolo, diligentemente da Messer Tizzone Gaetano di Pofi revisto, Bernardino di Bindoni, Milanese, Venezia, 1538 (GB=GB, GB=GB, GB)
  • Il Filocopo di M. Giovannni Boccaccio. Di nuovo riveduto, corretto et alla sua vera lettione ridotto da M. Francesco Sansovino, Giovita Rapirio, Bartolomeo Cesano, Venezia, 1551 (GB, GB)
  • Il Filocopo di M. Giovannni Boccaccio. Di nuovo riveduto, corretto et alla sua vera lettione ridotto da M. Francesco Sansovino, Francesco Rampazzetto, Venezia, 1554 (GB=GB)
  • Il Filocopo di M. Giovannni Boccaccio. Di nuovo riveduto, corretto et alla sua vera lettione ridotto da M. Francesco Sansovino, Francesco Lorenzini, Venezia, 1554
  • Il Filocopo di M. Giovannni Boccaccio. Di nuovo riveduto, corretto et alla sua vera lettione ridotto da M. Francesco Sansovino, Sansovino, Venezia, 1564 (GB=GB)
  • Il Filocopo di M. Giovannni Boccaccio. Di nuovo riveduto, corretto et alla sua vera lettione ridotto da M. Francesco Sansovino, Francesco Lorenzini, Venezia, 1566
  • Il Filocopo di M. Giovannni Boccaccio. Di nuovo riveduto, corretto et alla sua vera lettione ridotto da M. Francesco Sansovino, Bertano, Venezia, 1575 (GB=GB, GB)
  • Il Filocopo di M. Giovannni Boccaccio. Di nuovo riveduto, corretto et alla sua vera lettione ridotto da M. Francesco Sansovino, Bertano, Venezia, 1578
  • Il Filocopo di M. Giovanni Boccaccio. Di nuovo riveduto, ricorretto et alla sua vera lettione ridotto da M. Francesco Sansovino, Giovan Antonio Bertano, Venezia, 1585
  • Il Filocolo di M. Giovanni Boccaccio. Di nuovo riveduto, ricorretto et alla sua vera lettione ridotto da M. Francesco Sansovino, Filippo Giunti, Firenze, 1594 (IC, GB=GB=IA, GB, GB, GB)
  • Il Filocolo di M. Giovanni Boccaccio. Di nuovo riveduto, ricorretto et alla sua vera lettione ridotto da M. Francesco Sansovino, Filippo Giunti, Firenze, 1595

Altre edizioni europee[modifica]

  • Le Philocope de Messire Iehan Boccace Florentin, Contenant l’histoire de Fleury & Blanchefleur, divise en sept livres traduictz d’italien en francoys par Adrian Sevin gentilhomme de la maison de Monsieur de Gié, Denys Ianot, Parigi, 1542 (Gallica)
  • Treze questiones muy curiosas sacadas del Philiculo del famoso Bocacio, Juan de Ayala, Toledo, 1549
  • Question de amor ... se ha ann adido en esta dora treze questiones del Philocolo de Juan Boccaccio, Giolito de Ferraris., Venezia, 1553
  • Le Philocope de messire Iean Boccace florentin. Contenant l’histoire de Fleury & Blanchefleur, Divisé en sept livres, traduict d’Italien en François, par Adrien Sevin, gentil homme de la maison de monsieur de Gié. Par Gilles Corrozet, tenant sa bouticque au premier pillier de la gran Salle du Palais, contre la Chambre des Consultations, Parigi, 1555 (IA
  • Le Philocope de messire Iean Boccace florentin. Contenant l’histoire de Fleury & Blanchefleur, Divisé en sept livres. Et Nouvellement Imprimé. Traduict d’Italien en François, par Adrien Sevin, gentil homme de la maison de monsieur de Gié. Par Arnoul l'Angelier, tenant sa boutique au second Pillier de la grand Salle du Palais, Parigi, 1555 (GB)
  • Thirtene most plesant and delectable questions, translated by Henry Grantham, Londra, 1571
  • Le Philocope de messire Jean Boccace, florentin, contenant l’histoire de Fleury et Blanchefleur, divise en sept livres et nouvellement imprime, traduict d’italien en françois par Adrian Sevin gentillhomme de la maison de Monsieur de Gie. Michelle Gadoulleau, Parigi, 1575
  • Thirteene most pleasaunt and delectable questions, translated by Henry Grantham. Abbel Ieffels, Londra, 1587