Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/470

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Dio punirà i malvagi. SALMI, 5–7. Davide implora perdono.
6 Molti dicono: Chi ci farà veder del bene? O Signore, alza la luce del tuo volto sopra noi1.

7 Tu mi hai data maggiore allegrezza nel cuore, che non hanno quelli Nel tempo che il lor frumento, e il lor mosto è moltiplicato.

8 Io mi coricherò in pace, ed in pace ancora dormirò; perciocchè tu solo, Signore, mi fai abitare sicuramente2.

SALMO 5.

Mali che sovrastano ai malvagi; benedizioni riservate ai giusti.

Salmo di Davide, dato al Capo de’ Musici, in su Nehilot

1 PORGI l’orecchio alle mie parole, o Signore; intendi la mia meditazione.

2 Re mio, e Dio mio, attendi alla voce del mio grido; perciocchè io t’indirizzo la mia orazione.

3 Signore, ascolta da mattina la mia voce; da mattina io ti spiego i miei desii, e sto aspettando.

4 Perciocchè tu non sei un Dio che prenda piacere nell’empietà; il malvagio non può dimorar teco.

5 Gl’insensati non possono comparir davanti agli occhi tuoi; tu odii tutti gli operatori d’iniquità3.

6 Tu farai perire tutti quelli che parlano con menzogna4; il Signore abbomina l’uomo di sangue e di frode.

7 Ma io, per la grandezza della tua benignità, entrerò nella tua Casa, e adorerò verso il Tempio della tua santità, nel tuo timore.

8 Signore, guidami per la tua giustizia, per cagion de’ miei insidiatori; addirizza davanti a me la tua via5.

9 Perciocchè nella bocca loro non v’è dirittura alcuna; l’interior loro non è altro che malizie; la lor gola è un sepolcro aperto6, lusingano colla lor lingua.

10 Condannali, o Dio; scadano da’ lor consigli; scacciali per la moltitudine de’ lor misfatti; perciocchè si son ribellati contro a te.

11 E rallegrinsi tutti quelli che si confidano in te, e cantino in eterno, e sii lor protettore; e festeggino in te Quelli che amano il tuo Nome.

12 Perciocchè tu, Signore, benedirai il giusto; tu l’intornierai di benevolenza, come d’uno scudo.

SALMO 6.

Davide ricorre alla misericordia di Dio per ottener perdono e Liberazione.

Salmo di Davide, dato al Capo de’ Musici, in Neghinot, sopra Seminit.

1 SIGNORE, non correggermi nella tua ira, e non gastigarmi nel tuo cruccio7.

2 Abbi pietà di me, o Signore; perciocchè io son tutto fiacco; sanami, Signore8; perciocchè le mie ossa son tutte smarrite.

3 L’anima mia eziandío è grandemente smarrita; e tu, Signore, infino a quando?

4 Rivolgiti, o Signore; riscuoti l’anima mia; salvami, per amor della tua benignità.

5 Perciocchè nella morte non v’è memoria di te; chi ti celebrerà nel sepolcro9?

6 Io mi affanno ne’ miei sospiri; io allago tutta notte il mio letto, e bagno la mia lettiera colle mie lagrime.

7 L’occhio mio è consumato di fastidio; egli è invecchiato per cagione di tutti i miei nemici.

8 Ritraetevi da me, voi tutti operatori d’iniquità10; perciocchè il Signore ha udita la voce del mio pianto.

9 Il Signore ha udita la mia supplicazione; il Signore ha accettata la mia orazione.

10 Tutti i miei nemici sieno confusi, e grandemente smarriti; voltin le spalle, e sieno svergognati in un momento.

SALMO 7.

Dio glorificato per le sue opere e.per la sua bontà inverso l’uomo.

Siggaion di Davide, il quale egli cantò al Signore, sopra le parole di Cus Beniaminita11.

1 SIGNORE Iddio mio, io mi confido in te; salvami da tutti quelli che mi perseguitano, e riscuotimi;

2 Che talora il mio nemico non rapisca l’anima mia come un leone; e non la laceri, senza che vi sia alcuno che mi riscuota.

3 Signore Iddio mio, se ho fatto questo, se vi è perversità nelle mie mani;

4 Se ho renduto mal per bene a chi viveva in pace meco (Io, che ho riscosso colui che mi era nemico senza cagione12),

5 Perseguiti pure il nemico l’anima mia, e l’aggiunga, e calpesti la vita mia, mettendola per terra; e stanzi la mia gloria nella polvere. (Sela.)

6 Levati, Signore, nell’ira tua; innalzati contro a’ furori de’ miei nemici, e destati in mio favore; tu hai ordinato il giudicio.

7 E circonditi la raunanza de’ popoli; e torna poi in luogo elevato di sopra ad essa.

8 Il Signore giudicherà i popoli; Signore, giudicami; giudica di me secondo la mia giustizia, e la mia integrità.


  1. Num. 6. 26.
  2. Deut. 12. 10.
  3. Abac. 1. 13.
  4. Apoc. 21. 8.
  5. Sal. 25. 4, 5; 27. 11.
  6. Rom. 3. 13.
  7. Sal. 38. 1.
  8. Os. 6. 1.
  9. Is. 38. 18.
  10. Mat. 7. 23; 25. 41; Luca. 13. 27.
  11. 2 Sam. 16. 5, ecc.
  12. 1 Sam. 24. 3, ecc.; 26. 7, ecc.

462