Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/478

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Davide si affida in Dio SALMI,26, 27. e brama la sua presenza.
condo la tua benignità, ricordati di me, o Signore, per amore della tua bontà.

8 Il Signore è buono e diritto; perciò egli insegnerà la via a’ peccatori.

9 Egli invierà i mansueti nella dirittura, ed insegnerà la sua via agli umili.

10 Tutte le vie del Signore son benignità e verità, inverso quelli che guardano il suo patto e le sue testimonianze.

11 O Signore, per amor del tuo Nome, perdonami la mia iniquità; perciocchè ella è grande1.

12 Chi è l’uomo che tema il Signore? Egli gl’insegnerà la via ch’egli deve eleggere.

13 L’anima sua dimorerà per mezzo i beni, e la sua progenie erederà la terra.

14 Il Signore dà a conoscere il suo consiglio ed il suo patto A quelli che lo temono.

15 I miei occhi son del continuo verso il Signore; perciocchè egli trarrà i miei piedi della rete.

16 Riguarda a me, ed abbi pietà di me; perciocchè io son solo ed afflitto.

17 Le angosce del mio cuore si sono aumentate; trammi delle mie distrette.

18 Vedi la mia afflizione ed il mio affanno; e perdonami tutti i miei peccati.

19 Vedi i miei nemici; perciocchè son molti, e mi odiano d’un odio pieno di violenza.

20 Guarda l’anima mia, e riscuotimi; fa che io non sia confuso; perciocchè io mi confido in te.

21 L’integrità e la dirittura mi guardino; perciocchè io ho sperato in te.

22 O Dio, riscuoti Israele da tutte le sue tribolazioni.

SALMO 26.

Davide ricorre a Dio fidando nella propria integrità.

Salmo di Davide.

1 GIUDICAMI, Signore; perciocchè io son camminato nella mia integrità; e mi son confidato nel Signore; io non sarò smosso2.

2 Provami, Signore, e sperimentami; metti al cimento le mie reni ed il mio cuore3.

3 Perciocchè io ho davanti agli occhi la tua benignità, e son camminato nella tua verità.

4 Io non son seduto con uomini bugiardi, e non sono andato co’ dissimulati.

5 Io odio la raunanza de’ maligni, e non son seduto con gli empi.

6 Io lavo le mie mani nell’innocenza, e circuisco il tuo Altare, o Signore4;

7 Facendo risonar voce di lode, e raccontando tutte le tue maraviglie.

8 O Signore, io amo l’abitacolo della tua Casa, e il luogo del tabernacolo della tua gloria5.

9 Non metter l’anima mia in un fascio co’ peccatori, nè la mia vita con gli uomini di sangue;

10 Nelle cui mani è scelleratezza, e la cui destra è piena di presenti6.

11 Ma io camminerò nella mia integrità; riscuotimi, ed abbi pietà di me.

12 Il mio piè sta fermo e ritto in luogo piano7. Io benedirò il Signore nelle raunanze.

SALMO 27.

Fiducia in Dio; ardente brama della sua presenza.

Salmo di Davide.

1 IL Signore è la mia luce e la mia salute8; di chi temerò? Il Signore è la forza della mia vita; di chi avrò paura?

2 Quando i maligni mi hanno assalito per divorar la mia carne, eglino stessi, i miei nemici ed avversari, son traboccati e caduti.

3 Avvegnachè tutto un campo si accampasse contro a me, il mio cuore non avrebbe però paura; benchè una battaglia si levasse contro a me, io avrei confidanza in questo.

4 Io ho chiesta una cosa al Signore, quella procaccerò: che io dimori nella Casa del Signore tutti i giorni della mia vita9, per mirar la bellezza del Signore, e visitare il suo Tempio.

5 Perciocchè egli mi nasconderà nel suo tabernacolo10, nel giorno dell’avversità; egli mi occulterà nel nascondimento del suo padiglione; egli mi leverà ad alto sopra una roccia11.

6 Anzi pure ora il mio capo s’innalzerà sopra i miei nemici Che son d’intorno a me; ed io sacrificherò nel suo tabernacolo sacrificii con giubilo; io canterò, e salmeggerò al Signore.

7 Signore, ascolta la mia voce, colla quale io grido; ed abbi pietà di me, e rispondimi.

8 Il mio cuore mi dice da parte tua: Cercate la mia faccia. Io cerco la tua faccia, o Signore.

9 Non nascondere il tuo volto da me, non rigettare in ira il tuo servitore; tu sei stato il mio aiuto; non lasciarmi, e non abbandonarmi, o Dio della mia salute.

10 Quantunque mio padre e mia madre mi avessero abbandonato, pure il Signore mi accoglierà12.

11 O Signore, insegnami la tua via, e guidami per un sentiero piano, per cagione de’ miei nemici.

12 Non darmi alle voglie de’ miei nemi-

  1. Rom. 5. 20.
  2. Prov. 29. 25.
  3. Sal. 139. 23.
  4. Es. 30. 19, 20. 1 Tim. 2. 8.
  5. Sal. 27. 4.
  6. Es. 23. 8. 1 Sam. 8. 3.
  7. Sal. 40. 2.
  8. Sal. 84. 11.
  9. Sal. 65. 4; 84.1, ecc. Luc. 2. 37.
  10. Sal. 91. 1.
  11. Sal. 40. 3.
  12. Is. 49. 15.

470