Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/1534

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 1534

../1533 ../1535 IncludiIntestazione 1 ottobre 2014 100% Saggi

1533 1535

[p. 216 modifica] moderno? Eppure nel seguente passo di Sidonio (Panegyr. ad [p. 217 modifica]Anthem. v. 190 seqq)io non so in qual altro senso, che in questo o simile, si possa intendere.

    Qua Crispus brevitate placet, quo pondere Varro
    Quo genio Plautus, quo fulmine1 Quintilianus,
    Qua pompa Tacitus numquam sine laude loquendus.

Se pur non volesse dire piacevolezza, e una cosa simile a quella che esprime talvolta l’italiano genio, e in questo senso pure non si troverebbe presso gli antichi scrittori. Vedi però il Forcellini e il Ducange (20 agosto 1821).


*    Le parole irrevocabile irremeabile e altre tali produrranno sempre una sensazione piacevole (se l’uomo non vi si avvezza troppo), perché destano un’idea senza limiti e non possibile a concepirsi interamente. E però saranno sempre poeticissime; e di queste tali parole sa far uso e giovarsi con grandissimo effetto il vero poeta (20 agosto 1821).


*    Principi insigni e famosi per la

Note

  1. Altri meglio, flumine.