Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/2221

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 2221

../2220 ../2222 IncludiIntestazione 4 settembre 2015 100% Saggi

2220 2222

[p. 113 modifica] ma la vita perpetua della gran macchina naturale e perciò esse furono volute e ordinate dalla natura.
    Osserviamo le bestie. Fanno bene spesso pochissimo o stanno ne’ loro covili ec. ec. senza far nulla. Quanto di piú fa l’uomo. L’attività dell’uomo il piú inerte vince quella della bestia piú attiva (sia attività interna o esterna). Eppur le bestie non sanno che sia noia, né desiderano attività maggiore ec. L’uomo si annoia e sente il suo nulla ogni momento. Ma questo fa e pensa cose non volute dalla natura. Quelle viceversa (3 dicembre 1821).



*    Non potui abreptum etc.?
     Verum anceps pugnae fuerat fortuna. fuisset:
     Quem metui moritura?

Didone, Aen. IV, 600, 603 seg. Fuerat qui significa [p. 114 modifica]espressamente sarebbe stata. 1 Fuera direbbero appunto gli spagnuoli. Quest’uso dell’indicativo preterito

Note

  1. Puoi vedere p. 2321.