Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/3005

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 3005

../3004 ../3006 IncludiIntestazione 4 dicembre 2016 100% Saggi

3004 3006

[p. 129 modifica]


*   Alla p. 2844. Cosí lo spagnuolo avistar. A questo discorso appartengono il francese viser, deviser, francese antico, per s’entretenir familièrement ec. (vedi il glossario Cang. in Visores, 2, e l’italiano divisare, il quale però ancora, almeno in alcuni sensi, può esser continuativo barbaro di divido-divisus e lo stesso che il francese diviser. Vedi la Crusca, e il Forcellini e glossario s’hanno nulla.

A questo proposito è da notare circa la voce guisa, francese guise, di cui altrove ho parlato, ch’ella non è altro che come dir visa, e dovette da principio significare aspetto, quel ch’apparisce e si vede, forma, onde poi modo, maniera, façon. Del primo significato e della forma ch’ebbe primieramente questa voce ne fanno fede il nostro divisa sustantivo 1 (il quale non credo che venga da divisare per variare); il francese devise; divisato per de-formato, contraffatto, déguisé, travestito, che il Salvini disse barbaramente diguisato;2 divisamento per assisa. Guisar in ispagnuolo è vestire ec. Ma vedi i dizionari spagnuoli. Travisare, travisato, travisamento, traviso vagliono travestire, quasi traguisar. Svisare vedilo nella Crusca. Veggasi il glossario se ha nulla (21 luglio 1823).

Note

  1. Si può vedere la p. 3036.
  2. Disguisare mi par nostro antico. Vedi Crusca