Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/3400

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 3400

../3399 ../3401 IncludiIntestazione 28 settembre 2017 100% Saggi

3399 3401

[p. 364 modifica] e norma, generalmente parlando, alla lingua e letteratura francese di qualunque secolo successivo. E se pur quello stile talvolta è o fu riconosciuto per classico da’ francesi (come in Amyot), ciò è come un classico che essi non debbono seguire né imitare, un classico diverso da quello che è classico oggidí per loro nelle scritture di questo secolo, un classico che in queste scritture sarebbe vizio, anzi non si comporterebbe, [p. 365 modifica]comporterebbe, anzi non senza fatica s’intenderebbe; una lingua, insomma, e uno stile che, secondo confessano essi medesimi, ancorché bello e classico, non è piú loro.


    Lo stile e la letteratura spagnuola forma veramente (quanto alla sua indole) una sola famiglia collo stile e letteratura greca, latina e italiana. Lo stile e la letteratura francese per lo contrario appartengono a una famiglia ben distinta dalla suddetta. La letteratura francese insieme con quelle ch’essa ha prodotte, ciò sono la inglese del tempo della regina Anna, la svedese, la russa (e credo eziandio l’olandese), forma in Europa, propriamente parlando, una terza distinta famiglia, un terzo genere di letteratura e di stile: intendendo per seconda famiglia di letterature