Pensieri e discorsi/La messa d'oro/XIII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../XII

../XIV IncludiIntestazione 24 ottobre 2012 100% Da definire

La messa d'oro - XII La messa d'oro - XIV
[p. 296 modifica]

XIII.


Ma il buon vescovo pregherà per tutti: per tutti i figli d’Italia e per tutti gli uomini della terra, per tutte le classi e per tutte le razze. Pregherà che sempre più in tutti soffi questo spirito che porta in alto, pregherà per quelli che ascendono e anche per quelli, infelici, che cadono. Egh accorre, noi [p. 297 modifica]sappiamo, alle cadute; e stilla sulle grandi ferite il suo balsamo! E pregherà, pregherà per quelli che noi incateniamo, che noi serriamo in una gabbia di ferro, che noi seppelliamo vivi in una cella, a gustare per anni e anni, anche, ahimè!, per sempre, lo stillicidio della morte; pregherà per loro che forse un istantaneo oblio d’amore, un frainteso suggerimento, forse, d’amore, trascinò giù; e per i quali noi, l’amore, lo dimentichiamo per sempre!