Poesie (Porta)/95 - Dormiven dò tosann tutt dò attaccaa

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
95 - Dormiven dò tosann tutt dò attaccaa

../94 - RICCHEZZA DEL VOCABOLARI MILANES ../96 - Già hin tutt smorfi traa via per nagotta IncludiIntestazione 27 settembre 2008 75% poesie

Carlo Porta - Poesie (XIX secolo)
95 - Dormiven dò tosann tutt dò attaccaa
94 - RICCHEZZA DEL VOCABOLARI MILANES 96 - Già hin tutt smorfi traa via per nagotta

 
Dormiven dò tosann tutt dò attaccaa
alla stanza de lecc della mammina,
vergin istess tutt dò, ma in quella etaa
che comenza a spiurigh la passarina;

tant che a dispett della verginitaa5
faven tra lor di cunt ona mattina
sul gust che pò dà on cazz bell e tiraa
e sulla forma che pò fagh pù mina.

Vuna la dava el vant al curt e al gross,
l’oltra al longh e suttil, e in del descor10
diseven e prò e contra di bej coss;

quand, stuffa, la mammina le se mett
a sbraggià a quanta vos: Cossa san lor?
Dur, e ch’el dura, e citto vessighett.