Poesie varie (Pascoli)/Dal 1896/A Victor Hugo

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../Aquila e falco

../A Severino Ferrari IncludiIntestazione 7 novembre 2012 100% Da definire

Dal 1896 - Aquila e falco Dal 1896 - A Severino Ferrari
[p. 148 modifica]

A VICTOR HUGO

(In un albo)


Se vedo in alto il fiume
latteo di nebulose
in due partire il cielo;
se un rio, quaggiù, con piume
d’ala e foglie di rose
piano urtare uno stelo;
7penso, Victor, a te.

Odo un ruggito: io penso
a te. Un vagito, un pianto:
io penso a te. Sul lido
fuma il mare, l’incenso
sull’are, un fiore è infranto,
Scheepers è ucciso... Io grido:
14Victor Hugo dov’è?

Messina, 24 gennaio 1902.