Poichè del suo fallire Adam s'accorse

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppe Maria Ercolani

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Poichè del suo fallire Adam s'accorse Intestazione 11 gennaio 2020 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Giuseppe Ercolani


[p. 149 modifica]

III1


Poichè del suo fallire Adam s’accorse,
     E per vergogna se medesimo ascose,
     A passeggiar l’Altissimo si pose
     Tra la vendetta, ed il perdono in forse.
5Quando da lungi la gran Donna scorse
     Riparatrice dell’umane cose,
     Che da quest’erme piagge, ed odiose
     Alteramente germogliando sorse;
Eh pera, disse, dell’infausto pomo
     10L’aspra memoria, or ch’apparir veggio
     Colei che l’angue ingannatore ha domo:
Colei, che generando il Figlio mio,
     Farà che Dio si rassomigli all’Uomo,
     Perchè l’Uom torni a somigliarsi a Dio.


Note

  1. A Maria Madre di Dio.