Re Orso/Leggenda prima/7

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Leggenda prima – 7. Ago e arpa

../6 ../8 IncludiIntestazione 8 gennaio 2011 100% raccolte di poesie

Leggenda prima - 6 Leggenda prima - 8


[p. 115 modifica]
AGO E ARPA





« Io di Provenza tenero troviero

Vorrei cantarti nella mia loquela,
Che più soave mi parrebbe e mero
L’inno amoroso che il mio spirito inciela.
5Per te sui voli dell’idea cavalco,
Cacciando le colombe del pensier;
Tu fai di me, siccome fa col falco

Il falconier.
[p. 116 modifica]


Tale m’alletta amoroso martòro
10Che giorno e notte vo cantando e ploro.
Tan m’abelhis l’amoros pensaman
Que jorn et nuit jeu plore & vai chantan ».

(E il nano Papiol
Nascosto fra l’umide - gramigne del suol,
15Coll’ago gli lancia
Rabbiosa puntura,
Ma il bel trovatore
Non sente dolore,
20Ha maglia di Francia, - ha forte armadura,
Continua a cantar:)

« Ier notte oravo, il mio dolor blandia
Quasi un soffiar di celestiale avena,
E mi si ruppe in cuor l’Ave Maria
25Perchè quando fui giunto al gratia plena.
Tu m’apparisti, angelicata donna
Tutta piena di grazia e di virtù.
Certo salì la prece alla Madonna
Ed a Gesù.
30Tale m’alletta amoroso martòro
Che giorno e notte vo cantando e ploro.
Tan m’abelhis l’amoros pensaman

Que jorn et nuit jeu plore et vai chantan ».
[p. 117 modifica]


(E il rosso buffon
35S’incoccia nel pungere - l’armato gheron.
E tanto si slancia
Nel pazzo furore,
Che torce, che spunta
Dell’ago la punta.
40Ma il bel trovatore
Ha maglia di Francia - non sente dolore,
Continua a cantar:)

« Ten vieni o Donna nel gentil paese
Dove vibran le cetre e le mandòle,
45Dove nasce la vaga serventese,
Dove si parla in rimate parole.
Ten vieni ed io ti guarderò mio nume
Dai mali, dalle lotte e dai viventi,
Qual si ripara colla palma un lume
50In mezzo ai venti.
Tale m’alletta amoroso martòro
Che giorno e notte vo cantando e ploro.
Tan m’abelhis l’amoros pensaman

Que jorn et nuit jeu plore et vai chantan ».



Il libro dei versi-129.jpg