Rime (Alfieri)/XXI - Tu m'ami? oh gioja! i tuoi raggianti sguardi

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Tu m'ami? oh gioja! i tuoi raggianti sguardi

../XX - S’ io t'amo? oh donna! io nol dirìa volendo ../XXII - Adulto appena, alla festiva reggia IncludiIntestazione 15 aprile 2008 50% Poesie

Tu m'ami? oh gioja! i tuoi raggianti sguardi
XX - S’ io t'amo? oh donna! io nol dirìa volendo XXII - Adulto appena, alla festiva reggia


Tu m’ami? oh gioja! i tuoi raggianti sguardi
Gira dunque ver me pietosi un poco;
Tua parte prendi del mio immenso foco,
O in me saetta men pungenti dardi.

Deh come dolce amorosetta sguardi!
Oh qual ne’ tuoi begli occhi Amor fa gioco!
L’alma già già non trova in me più loco:
Or via, se m’ami, a m’aitar che tardi?

Tremule spesso e languidette io vidi
Le tue negre pupille umide farsi;
Né par che sola in lor pietà si annidi.

Dicon tue luci: È poco amor giurarsi:
Dicalo il labro alfine; ond’io poi gridi:
Felice il dì ch’io venni, e vidi, ed arsi.