Rime (Tassoni)/Sopra un nobile modenese

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sopra un nobile modenese

../Ad Antonio Scapinelli ../Al conte Scipione Sacrati, reggiano IncludiIntestazione 18 dicembre 2020 75% Da definire

Ad Antonio Scapinelli Al conte Scipione Sacrati, reggiano
[p. 318 modifica]

XLI

Sopra un nobile modenese.

     Questi, che al volto sembra un Caifas,
di nuovo in croce metteria Jesus
e per denari andrebbe in Emaus
e l’anima darebbe a Satanas.

[p. 319 modifica]

     Par giusto bel veder quando Puntas
cosi sotto il mantel porta de’ quibus
e inghiotte come pillole de’ tribus
senza distinguer punto il fas e il nefas.
     Ei fa da Radamanto e da Minos,
e il miser rubò tanto in diebus illis
che indovinar non lo saprebbe Amos.
     Darebbe il ciel per un maravedis
e quando il popol grida: exaudi os,
e con la man risponde: ora pro nobis.