Rime (Vittoria Colonna)/Sonetto IV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetto IV

../Sonetto III ../Sonetto V IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75% Poesie

Sonetto III Sonetto V


SONETTO IV

S’Alla mia bella fiamma ardente speme
   Fu sempre dolce nodrimento ed esca,
   Ond’ avvien, ch’ ella spenta l’ ardor cresca,
   E in mezzo ’l foco l’ alma afflitta treme?
La speranza e ’l piacer fuggiro insieme,
   Con qual arte la piaga si rinfresca?
   Chi mi lusinga, o qual cibo m’ inesca,
   Se Morte svelse il frutto, i fiori, e ’l seme?
Ma forse il foco, che ’l mio petto accende,
   Da così pura face tolse Amore,
   Che l’ immortal principio eterno il rende.
Vive in se stesso il mio divino ardore,
   E se nodrir si vuol, dentro s’ estende
   Nell’ alma, cibo degno al suo valore.