Rime (Vittoria Colonna)/Sonetto XLIV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetto XLIV

../Sonetto XLIII ../Sonetto XLV IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75% Poesie

Sonetto XLIII Sonetto XLV


SONETTO XLIV

Alzata al Ciel da quel solingo e raro
   Pensier, che sopra il corso uman mi spinge
   Veder mi parve il volto, che depinge
   Amor al cor, ma più splendente e chiaro.
E di veder sopra quei cerchi imparo,
   Come un solo voler li muove e cinge,
   Come una sola mano allarga e stringe
   Quanto piove fra noi di dolce e amaro.
L’ intelletto tra ’l lume, e le parole
   D’ un’ alta meraviglia sopragiunto,
   Fiso nel mio, non scorse il maggior Sole:
Perchè già al fin del desiderio giunto,
   Non sofferse la gloria, onde mi duole,
   Che ’l giunger, e ’l sparir fosse in un punto.