Salmi (Diodati 1821)/capitolo 33

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../ capitolo_32

../capitolo_34 IncludiIntestazione 10 aprile 2012 75% Da definire

capitolo 32 capitolo 34

[p. 473 modifica]

SALMO 33.

Giubilo del credente nella contemplazione di Dio e delle sue opere.

1 VOI giusti, giubilate nel Signore; la lode è decevole agli uomini diritti.

2 Celebrate il Signore colla cetera; salmeggiategli col saltero e col decacordo.

3 Cantategli un nuovo cantico1, sonate maestrevolmente con giubilo.

4 Perciocchè la parola del Signore è diritta; e tutte le sue opere son fatte con verità.

5 Egli ama la giustizia e la dirittura; la terra è piena della benignità del Signore.

6 I cieli sono stati fatti per la parola del Signore2, e tutto il loro esercito per lo soffio della sua bocca.

7 Egli ha adunate le acque del mare come in un mucchio3; egli ha riposti gli abissi come in tesori.

8 Tutta la terra tema del Signore; abbianne spavento tutti gli abitanti del mondo.

9 Perciocchè egli disse la parola, e la cosa fu; egli comandò, e la cosa surse4.

10 Il Signore dissipa il consiglio delle genti5, ed annulla i pensieri de’ popoli.

11 Il consiglio del Signore dimora in eterno6; i pensieri del suo cuore dimorano per ogni età.

12 Beata la gente di cui il Signore è l’Iddio; beato il popolo, il quale egli ha eletto per sua eredità7.

13 Il Signore riguarda dal cielo, egli vede tutti i figliuoli degli uomini.

14 Egli mira, dalla stanza del suo seggio, tutti gli abitanti della terra.

15 Egli è quel che ha formato il cuor di essi tutti, che considera tutte le loro opere8.

16 Il re non è salvato per grandezza di esercito; l’uomo prode non iscampa per grandezza di forza.

17 Il cavallo è cosa fallace per salvare, e non può liberare colla grandezza della sua possa9.

18 Ecco, l’occhio del Signore è inverso quelli che lo temono10; inverso quelli che sperano nella sua benignità;

19 Per riscuoter l’anima loro dalla morte, e per conservarli in vita in tempo di fame.

20 L’anima nostra attende il Signore11; egli è il nostro aiuto, e il nostro scudo.

21 Certo, il nostro cuore si rallegrerà in lui122; perciocchè noi ci siam confidati nel Nome della sua santità.

22 La tua benignità, o Signore, sia sopra noi, siccome noi abbiamo sperato in te.