Se, pria che gli occhi a questa luce aprissi

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Bartolomeo Casaregi

S Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Se, pria che gli occhi a questa luce aprissi Intestazione 25 settembre 2017 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri


[p. 99 modifica]

XI


Se, pria che gli occhi a questa luce aprissi,
     Dato a veder m’avesse il Ciel la fiera
     De’ miei futuri mali immensa schiera,
     Onde ognor cinto io vò vivendo, e vissi;
5E posto avesse in mio poter, che uscissi
     A batter via sì dura e menzognera,
     Certo ancor mi sarei dov’io non era,
     Là del mio nulla entro gli oscuri abissi.
Che tosto di mia vita in sulle porte
     10Trovai pianto e travaglio, indi fui giuoco
     Or d’amore, or d’invidia, or della sorte;
E fuori e dentro, e in ogni tempo e loco
     Peno, e il fin del penar non fia che morte;
     E questo ancora a quel che io temo e poco.