Sia benedetto il vespro e 'l predicare

Da Wikisource.
Francesco di Vannozzo

XIV secolo S Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu sonetti Letteratura Sia benedetto il vespro e 'l predicare Intestazione 31 ottobre 2016 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime scelte di poeti del secolo XIV/Francesco Vannozzo


[p. 421 modifica]

     Sia benedetto il vespro e ’l predicare,
Dove la vaga mia tal sonno colse,
Che stetter gli occhi miei, non quanto volse,
4Ma lieti in pace al suo viso mirare.
     Io credo ben che Amore il fece fare,
Come colui che di me si condolse
Membrando il tempo che in fasce mi tolse
8Fuor della culla in figlio a nutricare.
     Deh quanto allor gioioso mio destino
Mostrommi il cielo, a riguardar madonna
11Seder con gli occhi chiusi a capo chino
     Su ’l lato destro, e la vermiglia gonna
Partir col bianco! In mezzo era oro fino,
14La palma letto, e il bel braccio colonna.