Storia d'Italia/Libro VI

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro sesto

../Libro V ../Libro VII IncludiIntestazione 20 maggio 2008 75% Storia

Libro V Libro VII

Indice

Lamentele del re di Francia per la inosservanza de’ patti conclusi con l’arciduca Filippo; politica ambigua de’ re di Spagna. Preparativi di guerra del re di Francia. Espugnazione di Castelnuovo da parte degli spagnuoli. Consalvo s’avvia verso Gaeta. Pietro Navarra prende Castel dell’Uovo. Altre vicende della guerra.
Successi de’ fiorentini nella guerra contro Pisa. Trattative del Valentino coi pisani e sua ambizione al dominio della Toscana. Politica ambigua del pontefice e del Valentino verso il re di Francia. Aspirazione del pontefice e del Valentino agli stati di Giangiordano Orsini.
Forze del re di Francia in Italia. Sospetti del re per la politica sempre ambigua del pontefice e del Valentino.
Morte del pontefice; malattia del Valentino; giubilo di Roma per la morte del pontefice. Il Valentino si riconcilia con i Colonnesi. Torbidi in Roma. Ritorno di signori spodestati in terre dello stato pontificio e del Valentino. Accordi del Valentino col re di Francia. Il conclave e l’elezione di Pio III.
Torbidi in Roma per l’inimicizia fra il Valentino e gli Orsini. Gli Orsini al soldo degli spagnoli. Contegno di Giampaolo Baglioni verso il re di Francia. Pace fra gli Orsini e i Colonnesi. Il Valentino assalito dagli Orsini si rifugia in Vaticano e, quindi, in Castel Sant’Angelo. Morte di Pio III ed elezione di Giulio II.
L’azione dei veneziani in Romagna. La questione di Faenza fra il pontefice ed i veneziani. Faenza si dà ai veneziani. Il Valentino in potere del pontefice. Conferma della legazione pontificia in Francia al card. di Roano.
Sfortuna dei francesi nella guerra contro la Spagna. Cessazione delle operazioni alla frontiera franco spagnola. La lotta al Garigliano. Infermità nell’esercito francese e discordia fra i capitani. Sconfitta dei francesi; resa di Gaeta. Le cause della sconfitta francese.
Pace fra i veneziani ed i turchi; soddisfazione degli uni e degli altri; patti dell’accordo.
Commercio de’ portoghesi coll’Oriente e danno derivatone a’ veneziani. Cristoforo Colombo e la scoperta delle nuove terre a occidente. Errori degli antichi rivelati dalle nuove scoperte.
Dolore e cruccio del re e della corte di Francia pel cattivo esito della campagna in Italia. Timori de’ partigiani dei francesi; inazione di Consalvo. Fuga del Valentino presso Consalvo e sua prigionia in Ispagna. Tregua tra il re di Francia e i re di Spagna. Rapine di soldati spagnuoli nel reame di Napoli.
Il pontefice ottiene Forlí. Vicende della guerra di Firenze contro Pisa. Vani tentativi de’ fiorentini di ridurre con la benevolenza l’inimicizia de’ contadini pisani. Richieste d’aiuto de’ pisani a Genova.
Il re di Francia, per le difficoltà della conclusione della pace, licenzia gli ambasciatori spagnuoli. Patti conclusi dal re di Francia con Massimiliano e con l’arciduca. Morte di Federigo d’Aragona. Morte di Elisabetta di Castiglia: disposizioni del suo testamento.
Prime controversie fra il pontefice e Venezia per le terre di Romagna. Pubblicazione delle convenzioni fra Massimiliano e l’arciduca, e il re di Francia. Vicende della guerra de’ fiorentini contro Pisa: fazione al ponte a Cappellese. Giampaolo Baglione abbandona il soldo de’ fiorentini.
Timori de’ fiorentini per accordi fra Pandolfo Petrucci Giampaolo Baglione e Bartolomeo d’Alviano. I fiorentini ricorrono al re di Francia, che pone condizioni troppo gravose. Il gran capitano ordina di non offendere i fiorentini. L’Alviano contro i fiorentini. I fiorentini comandati da Ercole Bentivoglio sconfiggono le genti dell’Alviano.
Dopo vivi contrasti, a Firenze si delibera di porre il campo a Pisa. Fallimento dell’impresa per la debolezza delle milizie; i fiorentini levano il campo da Pisa.
Matrimonio di Ferdinando d’Aragona con Germana di Fois e patti di pace tra Ferdinando e il re di Francia. Ippolito d’Este fa levare gli occhi al fratello naturale don Giulio per gelosia d’amore.