Tanto gentile e tanto onesta pare

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Dante Alighieri

XIII secolo Indice:The Oxford book of Italian verse.djvu Poesie Duecento Tanto gentile e tanto onesta pare Intestazione 20 settembre 2022 100% Sonetti

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta The Oxford book of Italian verse


[p. 103 modifica]
T
ANTO gentile e tanto onesta pare

La donna mia, quand’ella altrui saluta,
               Ch’ogni lingua divien tremando muta,
               4E gli occhi non l’ardiscon di guardare.
          Ella sen va, sentendosi laudare,
               Benignamente d’umiltà vestuta;
               E par che sia una cosa venuta
               8Di cielo in terra a miracol mostrare.
          Mostrasi sì piacente a chi la mira,
               Che dà per gli occhi una dolcezza al core,
               11Che intender non la può chi non la prova.
          E par che della sua labbia si muova
               Un spirito soave e pien d’amore,
               14Che va dicendo all’anima: ‘ sospira. ’