Tignöa

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
dialetto bustocco

T Canti CantaStoria Tignöa Intestazione 15 settembre 2009 75% Canti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Un bel dí, in daa mé scöa,
gh'é gnüa dentu 'na tignöa,
e tüc'i fiö s'hin metüi a usá,
ué talalí, talalí, talalá.

2A maèstra, vestía daa fèsta,
l'ha será sü port'e finèstar,
e anca lé la s'é metüa a usá,
ué talalí, talalí, talalá.

3Ul diretúi, sentü 'stu rumúi,
l'ha lassá giú da curéngi i erúi.
e anca lü al s'é metü a usá,
ué talalí, talalí, talalá.

4Ul bidèl, sentü 'stu burdèl,
l'ha lassá giú scuén e sidèl,
e anca lü al s'é metü a usá,
ué talalí, talalí, talalá.

5A purtináa, mèz'amára,
l'ha lassá giú da suná a ghitára,
e anca lé la s'é metüa a usá,
ué talalí, talalí, talalá.

6A tignöa, mèza mòrta,
l'é scapáa dul büsu daa pòrta,
e anca lé la s'é metüa a usá,
ué talalí, talalí, talalá.


Traduzione

Un bel giorno, nella mia scuola,
è entrato un pipistrello,
tutti i bambini si son messi a gridare,
ehi eccolo lì, eccolo lì, eccolo là.

2La maestra, vestita della festa,
ha chiuso porta e finestre,
e anche lei si è messa a gridare,
ehi eccolo lì, eccolo lì, eccolo là.

3Il direttore, sentito questo rumore,
ha smesso di correggere gli errori,
e anche lui si è messo a gridare,
ehi eccolo lì, eccolo lì, eccolo là.

4Il bidello, sentito questo bordello1,
ha lasciato giù scopa e secchiello,
e anche lui si è messo a gridare,
ehi eccolo lì, eccolo lì, eccolo là.

5La portinaia, mezz'amara,
ha smesso di suonare la chitarra,
e anche lei si è messa a gridare,
ehi eccolo lì, eccolo lì, eccolo là.

6Il pipistrello, mezzo morto,
è scappato dal buco della porta,
e anche lui si è messo a gridare,
ehi eccolo lì, eccolo lì, eccolo là.

Note

  1. Bordello = confusione, baccano.