Amor, la doglia mia non ha conforto

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Cino da Pistoia

XIV secolo A Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu Letteratura Amor, la doglia mia non ha conforto Intestazione 16 luglio 2016 100% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime (Cino da Pistoia)


[p. 97 modifica]

     Amor, la doglia mia non ha conforto,
Perch’è fuor di misura:
Così la mia ventura,
Quando m’innamorò, m’avesse morto!
     5S’ella m’avesse, quando io dico, ucciso,
Non era il mio morire
Grave più che si porti il corso umano:
Ma or, s’io moro, perderò il bel viso;
Dal qual tanto distrano
10In verità mi sarà ’l dispartire,
Che, s’io potessi propriamente dire,
Non credo fusse core
Sotto tua legge, Amore,
Che non pigliasse martìro e sconforto.