Amorosa visione/Indice

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Indice dei capitoli dell’Amorosa visione

../Capitolo L ../ IncludiIntestazione 18 aprile 2016 75% Da definire

Indice dei capitoli dell’Amorosa visione
Capitolo L Amorosa visione
[p. 205 modifica]

INDICE DEI CAPITOLI

DELL’AMOROSA VISIONE




        Capitolo I. Incomincia l’Amorosa Visione: come all’autore gli par vedere in visione le presenti cose come per innanzi è scritto  Pag.       5 
        Cap. II. Dove l’autore tratta come seguendo una bella donna perviene a una porta d’un nobile castello  «       9 
        Cap. III. Nel quale si contiene come l’autore vede scritto sopra la porta lettere d’oro, e come due giovani li si fanno incontro, ed è un con loro  «     13 
        Cap. IV. Dove l’autore dimostra in una sala una storia, dove vede dipinte le sette scienze, e assai filosofi  «     17 
        Cap. V. Come l’autore vede dipinto nella detta sala appiè delle donne, Virgilio, e molti altri poeti, e Dante  «     21 
        Cap. VI. Come l’autore vede dipinto nella bella sala la Gloria del mondo in atto d’una donna  «     25 
        Cap. VII. Dove si contiene chi seguì la fama del mondo, fra quali fu Giano, Saturno, Nembrotto e altri assai  «     29 
        Cap. VIII. Della medesima Fama, e come dopo costoro seguita Salomone, e Assalonne e altri  «     33 
        Cap. IX. Dove conta della medesima Fama, e massimamente di Dido, e d’Ecuba e d’altre  «     37 
        Cap. X. Dove tratta della medesima Fama, e come la seguita Annibale, Cleopatra, Cornelia, e Giulia, e molti altri  «     41 
[p. 206 modifica]
        Cap. XI. Conta di quei della Tavola ritonda, che seguitano la Fama del mondo, e delle gesta di Mongrana e altri  «     45 
        Cap. XII. Dove tratta della medesima Gloria mondana, e come poi la seguita Carlo di Puglia, e Gottifrè, e Curradino, e molti altri  «     49 
        Cap. XIII. Contiene di coloro che già acquistaron tesoro per avarizia, fra’ quali racconta Mida, e Marco Crasso, e Attila  «     53 
        Cap. XIV. Dove si contiene di coloro che seguitano l’Avarizia, dei quali racconta gente ecclesiastica  «     57 
        Cap. XV. Dove l’autore conta d’una bella storia dipinta nella bella sala dov’è figurato l’Amore e Venus, e assai gente che li seguitano  «     61 
        Cap. XVI. Dove tratta d’Amore, e quando Giove si congiunse con Europa in forma di toro  «     65 
        Cap. XVII. Come Giove trasmutò la figliuola d’Inaco in una vacca, e diella a guardia a Giunone  «     69 
        Cap. XVIII. Come Giove giacque con Semele, e come ell’arse, e come stette con Asteria  «     73 
        Cap. XIX. Come Marte si congiunse con Citerea, e come furono soprappresi da Vulcano  «     77 
        Cap. XX. Come Bacco in forma d’uva ama la figliuola di Licurgo; e di Pluto ch’ama Proserpina, e di Piramo e Tisbe, e di molti altri  «     81 
        Cap. XXI. Come Giasone s’innamorò d’Isifile, e di Medea e di Creusa  «     85 
        Cap. XXII. Dove racconta di Teseo, e d’Arianna e d’Ippolito, e come Pasife s’innamorò del toro, e d’altre  «     89 
        Cap. XXIII. Dove tratta come Orfeo andò all’inferno a starsi con Euridice; e come Achille era nel monastero con Deidamia  «     93 
[p. 207 modifica]
        Cap. XXIV. Dove tratta di Briseida, dell’amore che portava ad Achille, ed appresso di Polissena  «     97 
        Cap. XXV. Dove tratta de’ medesimi innamorati, e in parte di Biblide, che s’innamorò del fratello  «   101 
        Cap. XXVI. Come l’autore trova nel detto giardino Ercole, e la sua donna Deidamia, ediJole  «   105 
        Cap. XXVII. Dov’era figurato come Paris dà per sentenza la palla dell’oro a Venus; e come va per Elena in Isparta, e rapiscela per forza  «   109 
        Cap. XXVIII. Dove l’autore tratta dello innamoramento di Dido e d’Enea, e come Enea si parte; e nell’ultimo della morte di Dido  «   113 
        Cap. XXIX. Dove tratta della medesima visione, e nell’ultimo di Lancillotto, e di Tristano e d’Isotta  «   117 
        Cap. XXX. Dove l’autore pone ch’egli trova la prima donna bellissima, e com’egli la seguita  «   121 
        Cap. XXXI. Dove tratta come vede la Fortuna, e’ ben che dà e toglie; e nell’ultimo come si rammarica di lei  «   125 
        Cap. XXXII. Dove l’autore riprova que’ che si rammaricano della Fortuna  «   129 
        Cap. XXXIII. Della medesima Fortuna, e di molti di cui non conta per nome se non l’operazioni loro  «   133 
        Cap. XXXIV. Della medesima Fortuna, e di quelli che di lei si rammaricano, ed ella di niente si cura, anzi fa suo corso  «   137 
        Cap. XXXV. Della medesima Fortuna, dove pone Alessandro vinto il mondo, esser poi alla morte, non poter niente  «   141 
[p. 208 modifica]
        Cap. XXXVI. Dove si contiene della medesima Fortuna, e in parte di Dionisio tiranno  «   145 
        Cap. XXXVII. Della medesima Fortuna, e di Cesare, e dove essendo fu morto da’ senatori  «   149 
        Cap. XXXVIII. Dove tratta che trova un nobile giardino, dov’era una bellissima fontana intagliata  «   153 
        Cap. XXXIX. Dove tratta della medesima fonte, e di suo ornamenti come spande pel giardino  «   157 
        Cap. XL. Dove nel detto giardino trova molte donne, delle quali s’innamora d’una sopra tutte l’altre  «   161 
        Cap. XLI. Dove nel medesimo giardino trova un ballo di nobili donne  «   165 
        Cap. XLII. Dove nel medesimo giardino trova un’altra danza, dov’era la figliuola di Carlo  «   169 
        Cap. XLIII. D’altre donne che trova nel detto giardino  «   173 
        Cap. XLIV. Dove nomina le donne che trova, e di cui sono, e delle lor bellezze  «   177 
        Cap. XLV. Dove tra le dette donne ve n’è una di cui l’autore s’innamora  «   181 
        Cap. XLVI. Dove l’autore tratta della Donna, dove a lui pare aver gran piacere  «   185 
        Cap. XLVII. Dove l’autore piglia congio dalla detta Donna, e dove ritrova la Donna che lo guida  «   189 
        Cap. XLVIII. Dove l’autore pone che la Donna che ’l guida si fanno festa colla sua amanza  «   193 
        Cap. XLIX. Dove in visione era per pigliare colla detta Donna l’ultimo diletto  «   197 
        Cap. L. L’ultimo dell’Amorosa visione, dove l’autore si sveglia dal sonno  «   201