Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Geri, quando talor meco s'adira

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Geri, quando talor meco s'adira

../Amor mi sprona in un tempo et affrena ../Po, ben puo' tu portartene la scorza IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

Amor mi sprona in un tempo et affrena Po, ben puo' tu portartene la scorza

 
Geri, quando talor meco s’adira
la mia dolce nemica, ch’è sí altèra,
un conforto m’è dato ch’i’ non pèra,
solo per cui vertú l’alma respira.

5Ovunque ella sdegnando li occhi gira
(che di luce privar mia vita spera?)
le mostro i miei pien’ d’umiltà sí vera,
ch’a forza ogni suo sdegno indietro tira.

E cciò non fusse, andrei non altramente
10a veder lei, che ’l volto di Medusa,
che facea marmo diventar la gente.

Cosí dunque fa’ tu: ch’i’ veggio exclusa
ogni altra aita, e ’l fuggir val nïente
dinanzi a l’ali che ’l signor nostro usa.