Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Po, ben puo' tu portartene la scorza

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Po, ben puo' tu portartene la scorza

../Geri, quando talor meco s'adira ../Amor fra l'erbe una leggiadra rete IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

Geri, quando talor meco s'adira Amor fra l'erbe una leggiadra rete

 
Po, ben puo’ tu portartene la scorza
di me con tue possenti et rapide onde,
ma lo spirto ch’iv’entro si nasconde
non cura né di tua né d’altrui forza;

5lo qual senz’alternar poggia con orza
dritto perl’aure al suo desir seconde,
battendo l’ali verso l’aurea fronde,
l’acqua e ’l vento e la vela e i remi sforza.

Re degli altri, superbo altero fiume,
10che ’ncontri ’l sol quando e’ne mena ’l giorno,
e ’n ponente abandoni un piú bel lume,

tu te ne vai col mio mortal sul corno;
l’altro coverto d’amorose piume
torna volando al suo dolce soggiorno.