Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/O bella man, che mi destringi 'l core

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
O bella man, che mi destringi 'l core

../L'aura soave al sole spiega et vibra ../Non pur quell'una bella ignuda mano IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

L'aura soave al sole spiega et vibra Non pur quell'una bella ignuda mano

 
O bella man, che mi destringi ’l core,
e ’n poco spatio la mia vita chiudi;
man ov’ogni arte et tutti i loro studi
poser Natura e ’l Ciel per farsi honore;

5di cinque perle orïental’ colore,
et sol ne le mie piaghe acerbi et crudi,
diti schietti soavi, a tempo ignudi
consente or voi, per arricchirme, Amore.

Candido leggiadretto et caro guanto,
10che copria netto avorio et fresche rose,
chi vide al mondo mai sí dolci spoglie?

Cosí avess’io del bel velo altrettanto!
O incostantia de l’umane cose!
Pur questo è furto, et vien chi me ne spoglie.