Canzoniere (Rerum vulgarium fragmenta)/Piú volte già dal bel sembiante humano

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Piú volte già dal bel sembiante humano

../Pien d'un vago penser che me desvia ../Giunto m'à Amor fra belle et crude braccia IncludiIntestazione 22 settembre 2008 75% Poesie

Pien d'un vago penser che me desvia Giunto m'à Amor fra belle et crude braccia

 
Piú volte già dal bel sembiante humano
ò preso ardir co le mie fide scorte
d’assalir con parole honeste accorte
la mia nemica in atto humile et piano.

5Fanno poi gli occhi suoi mio penser vano
perch’ogni mia fortuna, ogni mia sorte,
mio ben, mio male, et mia vita, et mia morte,
quei che solo il pò far, l’à posto in mano.

Ond’io non poté’ mai formar parola
10ch’altro che da me stesso fosse intesa:
cosí m’ha fatto Amor tremante et fioco.

E veggi’ or ben che caritate accesa
lega la lingua altrui, gli spirti invola:
chi pò dir com’egli arde, è ’n picciol foco.